Posa in opera infissi e problemi dovuti al controtelaio metallico

L’ingegnerizzazione nella posa in opera dei serramenti nasce da un processo durato anni e dove non sono mancate le criticità.

Oggi abbiamo raggiunto un alto livello con la cura della termica e dell’acustica. I primi tentativi di ingegnerizzazione non erano così, e hanno creato un’eredità di problemi legati all’edilizia passata.

Nel corso andremo a vedere nello specifico cosa è cambiato per quanto riguarda il controtelaio metallico, creato per montare un serramento e dare le giuste predisposizioni.

Questo anche prima veniva, in qualche modo, ingegnerizzato, ma era molto più semplice.

Oggi , con le nuove costruzioni ideate per garantire un isolamento termico e puntare ad alte prestazioni energetiche, la scelta del telaio per gli infissi va curata molto di più.

Il controtelaio non dovrà più essere costruito in metallo perché farebbe da ponte termico. Si devono invece prediligere materiali non conduttori e completamente isolanti.

Il controtelaio inoltre, deve avere una serie di accessori che lo mettano in condizione di creare una perfetta connessione tra infisso e muratura, garantendo un isolamento totale.

Nel video n°3 vediamo l’evoluzione del controtelaio nel corso degli anni, attraverso delle slide esplicative.


Risorse utili

Infissi e Serramenti: danni e difetti, il libro sulle patologie edilizie dei serramenti

La mia consulenza personale

Fare meno e meglio con procedure testate

Meglio un marketing per serramentisti dannoso o virtuoso?

Lascia un commento

Iscriviti al prossimo corso SerramenTecnico

Per informazioni e costi clicca sul pulsante che trovi qui sotto